STOP AIDS

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email

In occasione della Giornata mondiale contro l’Aids, il primo dicembre, abbiamo organizzato una diretta FB alle ore18!

L’incontro, moderato da Greta Cogotti referente diritti, parteciperanno la Dott.Ssa Sara Vecchio, l’educatore Drop In Roberto Ramella, educatrice fino al 2019 del SerD Rita De Lima e il presidente dell’associazione il Groviglio Alessandro Rizzi.

Parleremo degli anni 80 e 90 quando l’infezione da HIV arrivò nel Biellese e del perché ancora oggi dobbiamo continuare a farne informazione.

Secondo i dati del ministero della salute, nel 2019 i casi di infezione da hiv sono attribuibili a rapporti sessuali non protetti, che costituiscono l’84,5% di tutte le segnalazioni, il 42,3% sono di rapporti etero; mentre il 42,2% di rapporti omosessuali maschili.
Questi dati indicano che in trent’anni sono aumentati i casi di infezioni legati ai rapporti sessuali non protetti eterosessuali, per questo è evidente che è necessario fare prevenzione. Inoltre, le persone scoprono di essere infetti solo in fase avanzata della malattia.

Aver fatto passi avanti nella scienza ha fatto sì che le persone non avessero più paura e che non prendessero le giuste precauzioni. I dati sono chiari: è necessario educare la cittadinanza tutta.
Sapere dei rischi, non solo dell’HIV, ma delle MST tutte, porterebbe una maggiore consapevolezza e una riduzione dei pericoli.